Serietà e Professionalità nell'integrazione alimentare
home page news

La degenerazione maculare senile.

domenica 11 ottobre 2015 - 10:53

La degenerazione maculare, come si intuisce dalla definizione, è una malattia che colpisce la macula dell'occhio, ovvero la porzione centrale della retina che ci consente la visione centrale e la perfetta capacità di mettere a fuoco le immagini, le forme e i colori. La macula, dopo i 50 anni di età, per una serie di fattori tra cui quelli che abbiamo visto e, nelle donne (i soggetti più colpiti dalla degenerazione), anche la menopausa con i suoi cambiamenti ormonali, cambia, andando incontro ad un processo di sclerotizzazione.

Infatti la retina è costituita di tessuto epiteliale pigmentato, racchiuso da una guaina di rivestimento chiamata coronide. Con l'età, i vasi sanguigni della coronide non riescono più ad ossigenare la macula in modo corretto, che così tende ad indurirsi; i detriti (sostanze di scarto) si accumulano nel tessuto epiteliale e la visione centrale inizia progressivamente ad oscurarsi, rimandando immagini sempre meno nitide.
Esistono due forme principali di degenerazione maculare senile, una "umida" e una "secca". Vediamo i sintomi per entrambe le tipologie.

Degenerazione maculare senile "secca": perdita della visione centrale molto lenta e graduale, con comparsa di aree sfocate e annebbiamento della vista. Nelle fase avanzata della malattia la persona percepisce sul suo campo visivo delle macchie scure permanenti
Degenerazione maculare senile "umida": stessi sintomi della forma precedente ma che insorgono in tempi molto più rapidi
La degenerazione maculare secca non è curabile, si può solo rallentare il progresso della malattia assumendo antiossidanti e vitamine che rinforzino gli occhi in modo naturale, come gli integratori a base di mirtillo. Per la forma umida ci sono, invece, diverse opzioni terapeutiche.
Se la zona maculare da trattare è limitata, si può intervenire con la fotocoagulazione laser che distrugge i vasi sanguigni sclerotizzati. Diversamente, esistono degli ottimi farmaci anti-agiogenici che impediscono la proliferazione anomala dei vasi sanguigni all'origine della degenerazione maculare. Questi medicinali vengono iniettati direttamente nello spazio intravitreale davanti alla retina e sono considerati anche la cura al momento più efficace per contrastare questa patologia senile della vista.

MiCurΩ3 è un integratore alimentare a base di mirtillo nero, curcuma, tè verde e acidi grassi della serie Omega-3 (DHA), ottenuti da olio algale della specie Schizochytrium, efficaci alleati per il mantenimento della normale funzione cognitiva, per contrastare la degenerazione maculare e i danni causati dallo stress ossidativo.